Profeti del tempo. Come le nuvole ci rivelano in che direzione
soffiano i venti in alto sopra di noi, così gli spiriti più leggeri e più liberi
preannunciano con le loro tendenze il tempo che farà.

Friedrich Wilhelm Nietzsche

mezzoagricolo

In Italia, dall’ottobre 1993, il Codice della Strada stabilisce che anche i mezzi agricoli devono essere assicurati in modo da coprire la responsabilità civile per gli eventuali danni provocati dalla circolazione di questi.

Ogni veicoli a motore, infatti, deve essere assicurato per tutti i rischi connessi a responsabilità derivante dalla circolazione su strade pubbliche. Per quanto riguarda i trattori ed i macchinari agricoli vi sono delle differenze rispetto agli altri veicoli, come ad esempio la tariffa fissa e l’impossibilità di avvalersi del meccanismo bonus/malus e delle relative franchigie.

 

La Responsabilità civile per macchinari e mezzi agricoli

 

L’assicurazione RC per i macchinari agricoli deve provvedere a garantire:

  • Il risarcimento dei danni riportati in seguito ad un sinistro stradale, arrecati a persone, animali e cose a seguito della circolazione della macchina agricola semovente isolata o anche del rimorchio al traino;
  • Il risarcimento dei danni che siano stati provocati dal rimorchio in sosta nel corso di eventuali manovre a mano, da un guasto meccanico, per difetti scaturenti da errata manutenzione o di costruzione;
  • Il risarcimento dei danni alle persone trasportate, ma soltanto ove il loro trasporto sia espressamente previsto dalla carta di circolazione.

 

Come funziona la polizza

 

Normalmente i macchinari agricoli sono veicoli destinati all'utilizzo lavorativo, per questo motivo rappresentano mezzi con rischio di danno maggiore rispetto ad altri. Di conseguenza hanno la necessità di un'assicurazione non solo in grado di tutelare i terzi da eventuali danni, ma anche di tutelare il guidatore e i passeggeri, oltre al mezzo stesso. 
Come detto precedentemente, la copertura assicurativa di macchine operatrici e di macchine agricole prevede una quota fissa e non il meccanismo bonus/malus, come invece avviene per tutti gli altri tipi di mezzi come automobili e motocicli. 
La polizza per trattori e macchinari agricoli non prevede, però, il risarcimento dei danni al manto stradale causati dalla circolazione di macchine munite di cingoli in acciaio.

 

Quando il danno non è coperto

 

Esistono particolari casi in cui, nonostante il veicolo sia coperto da assicurazione, non sussiste il diritto ad ottenere il risarcimento danni, più precisamente:

  • se il conducente non possiede la patente specifica che gli consenta di guidare trattori o macchinari agricoli;
  • nel caso in cui il veicolo sia stato noleggiato;
  • quando la polizza prevede la guida esclusiva e al momento del sinistro il veicolo sia condotto da un'altra persona;

  • nell'eventualità che il danno sia intenzionale.